loader image

Plusvalenze Tassate al 26% entro 5 Anni dalla Riqualificazione

Nuova Normativa Fiscale per la Vendita di Case Riqualificate con il Superbonus 110%

La Legge di Bilancio 2024 ha introdotto una significativa modifica al trattamento fiscale delle plusvalenze derivanti dalla vendita di case riqualificate con il superbonus al 110%. Nel caso di vendita entro 5 anni dalla fine dei lavori, la plusvalenza sarà ora tassata al 26%.

Esclusione dei Costi dei Lavori dal Deducibile: La novità prevede che i costi dei lavori di riqualificazione energetica e sismica, agevolati dal superbonus 110%, non saranno deducibili in caso di vendita entro il suddetto periodo di 5 anni. Per i primi 5 anni, poi, i costi di ristrutturazione non si potranno dedurre – come avviene adesso – dalla plusvalenza, mentre per i 5 anni successivi (cioè dal sesto al decimo) si potranno dedurre al 50%.

Questo riguarda specificamente i casi in cui il superbonus è stato fruito come sconto in fattura o cessione del credito.

Prevenzione Speculativa: L’obiettivo apparente della normativa è evitare che acquirenti che riqualificano immobili con il superbonus possano beneficiare doppiamente, ottenendo una riqualificazione a costo zero e realizzando una notevole plusvalenza in breve tempo attraverso la vendita speculativa.

Esclusione di Immobili Acquistati per Successione o Adibiti a Prima Casa: La nuova normativa esclude dagli effetti di tassazione gli immobili acquisiti per successione e quelli adibiti a prima casa per la maggior parte dei cinque anni antecedenti alla vendita.

Se vuoi una consulenza di ordine tecnico e fiscale contatta i nostri consulenti Hoomi all’indirizzo mail info@hoomi.it o chiedi un incontro presso Officina Agile via Trasimeno 10 Arezzo al 393 8600130.

Potrebbe interessarti

NEWS IMMOBILIARI

Iscriviti per non perderti le novità sul mondo immobiliare!

Notizie immobiliari di attualità e informazione dell’ultima ora sul mercato immobiliare italiano e internazionale