loader image

Il Sismabonus al 110%

L’Italia è uno dei paesi a maggiore rischio sismico del Mediterraneo, per la sua particolare posizione geografica. La sismicità più elevata si concentra nella parte centro-meridionale della Penisola, lungo la dorsale appenninica, in Calabria e Sicilia e in alcune aree settentrionali, come il Friuli, parte del Veneto e la Liguria occidentale. Solo la Sardegna non risente particolarmente di eventi sismici.

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha modificato, con il D.M. n. 329 del 6 Agosto 2020, il D.M. del 28 febbraio 2017, n. 58, esponendo linee guida per la classificazione del rischio sismico delle costruzioni nonché le modalità per l’attestazione dell’efficacia degli interventi effettuati da parte di professionisti abilitati e, Noi, come promesso nell’ultimo articolo di venerdì 2 ottobre, oggi parleremo della detrazione prevista per chi effettua interventi antisismici nel proprio immobile, ergo, il “SuperSismabonus”.

Il Sismabonus in verità è già presente come intervento agevolabile ormai già da qualche anno, introdotto proprio con il Decreto Legge n. 63 del 4 giugno 2013, ma, è stato innalzato al 110% con il Decreto Rilancio. Si tratta, nello specifico, degli interventi antisismici per la messa in sicurezza statica delle parti strutturali di edifici o di complessi di edifici collegati strutturalmente, ubicati nelle zone sismiche 1,2 e 3; mentre prima le detrazioni maggiori si ottenevano riducendo la classe di rischio sismico, ad oggi, con il Decreto Rilancio qualunque intervento antisismico può essere agevolato al 110%.

Un’ importante spinta per risollevare un patrimonio edilizio che, sia energicamente, ma anche strutturalmente ha davvero bisogno di un importante svecchiamento ed assestamento.

L’aliquota più elevata viene applicata anche agli acquirenti di case antisismiche, vale a dire delle unità immobiliari facenti parte di edifici oggetto di interventi antisismici effettuati mediante demolizione e ricostruzione dell’immobile da parte di imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare che, entro 18 mesi dal termine dei lavori, provvedano alla successiva rivendita.

Infine, il SuperSismabonus, spetta anche per la realizzazione di monitoraggio strutturale continuo ai fini antisismici, a patto che venga eseguita congiuntamente con uno degli interventi antisismici citati sopra.

Alla prossima.

Geom. Jordan Montescalari

Se sei interessato a ricevere assistenza sugli sgravi fiscali e consulenza per una ristrutturazione che può usufruire delle detrazioni, puoi contattarci a info@hoomi.it o sul sito www.hoomi.it per avere maggiori informazioni.

Fonte
Art. 14 Decreto Legge n.63 del 2013
Guida Superbonus, Agenzia delle Entrate
Circolare n.24 del 8 agosto 2020 (Agenzia delle Entrate)

Note alla presente:
Alla data di pubblicazione del presente, i decreti ministeriali attuativi dell’art. 119 d.l. Rilancio sono stati pubblicati sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), ma non nella Gazzetta Ufficiale, il d.l. Semplificazioni (decreto-legge n. 76/2020) ed il d.l. Agosto (decreto-legge n. 104/2020) sono ancora in fase di conversione, il che fa sì che possano esserci novità in contrasto sulle affermazioni riportate nella presente.

Sito: www.hoomi.it
Linkedin: https://www.linkedin.com/company/hoomismarthome/
Facebook: https://www.facebook.com/HOOMI-108947857370366

Se vuoi una consulenza di ordine tecnico e fiscale contatta i nostri consulenti Hoomi all’indirizzo mail info@hoomi.it o chiedi un incontro presso Officina Agile via Trasimeno 10 Arezzo al 393 8600130.

Potrebbe interessarti

Servizi Hoomi

Servizi Hoomi

Servizi integrati Hoomi Con HOOMI : Compra/Vendi/Ristruttura Nuova proposta Via Meattini 6 Arezzo Zona Meridiana La...

leggi tutto

NEWS IMMOBILIARI

Iscriviti per non perderti le novità sul mondo immobiliare!

Notizie immobiliari di attualità e informazione dell’ultima ora sul mercato immobiliare italiano e internazionale